ANCORA SECONDI NEGLI ASSOLUTI

Seconda prova dei Societari assoluti interregionale con Liguria e Valle d’Aosta al Nebiolo, con 1200 atleti impegnati nelle due giornate.
Confermati i secondi posti maschile e femminile della prima prova, ma con incremento di 2.000 punti, 16.970 e 15.601 rispettivamente.
Nella formazione maschile spiccano Lorenzo Puliserti, oro nel peso con 14,02, Pietro Bruna quarto con 13,14 e argento nel martello dietro il solito Marco Lingua con 58,32; Matteo Cristoforo Capello primo nell’asta a 5 metri, quinto Daniele Dalmasso 3,40 e decimo Francesco Pugno 3,10; Pietro Arese nei 3000 siepi vinti con un ottimo 9’13”89 davanti a Flavio Ponzina in 9’31’04” e la 4 x 400 con Penna, Chiriches, Manzetti e Carena oro in 3’23”78.
Due secondi posti per Gabriele Zani, nel lungo con 6,86, 15° Luigi Olivero 6,02, e nel triplo con 14,30, ottavo Francesco Dal Canton 12,35.
Secondi anche Bruna nel disco con 40,10, 15° Luca Dardano 27,03; Dario Antonio Orlando negli 800 in 1’54”66, 45° Fabio Maccarone 2’12”44 e Stefano Carena nei 400 hs in 54”18, 14° Federico Canavese 1’06”70.
Terza la 4 x 100 con Origlia, Manzetti, Chiriches e F. Antonino in 44”57.
Alessandro Falcetto è quarto nei 100 in 10”90, 15° Gianni Millo 11”13, 17° Gabriele Carlo Origlia 11”20, 18° Alessio Borriero 11”21, 20° Federico Manzetti 11”28, 25° Simone Antonino 11”38, 31° Francesco Antonino 11″51, 48° Federico Lisa 11”94 e 58° Eric Ferraris 12”20.
Quinti posti di Arese nei 5000 in 15’12”36 e Luca Lombardo nei 110 hs in 16”42; sesto Edoardo Gagliardi nei 10 km di marcia in 51’36”54; settimo Alessandro Gornati nei 1500 in 4’04”99, 46° Gabriele Palazzo 4’39”85; ottavo Stefano Pasino nell’alto con 1,85.
Nei 400 Amedeo Bagnis è nono in 50”02, 18° Edoardo fedeli 51”19, 19° Silvestru Chiriches 51”54, 25° Orlando 51”95, 33° Simone Riu 53”65, 45° Riccardo Corino 54”88, 54° Dalmasso 55”70, 67° Maccarone 57”07 e 74° Fabio Squarcio 57”76.
Nei 200 Falcetto è 12° in 22”72, 26° Origlia 23”38, 37° Gabriele Penna 23”71, 38° F. Antonino 23”73, 46° Lisa 23”90, 49° Ferraris 24”05, 51° Fabio Freni 24”14, 56° Riu 24”34, 80° Mirza Hadziomerovic 26”11 e 90° Massimo Giandinoto 29”83.
Un solo oro nel settore femminile con Laura Castellani nell’alto a 1,63, settima Francesca Rovaretti 1,49, ma punti pesanti da Leila Fanta Kone, seconda nel lungo con 5,69, 23^ Lorena Smario 4,77, 27^ Cristina Marostica 4,58 e 32^ Francesca Sabatino 4,33; Martina Stanchi seconda nei 100 in 12”35, 14^ Arianna Farina 13”19, 15^ Giulia Ingrami Bianchini 13”21, 31^ Smario 13”47 e 45^ Federica Trivigno 13”71; Stanchi è poi quinta nei 200 in 25”80, 13^ Ingrami Bianchini 26”50, 31^ Elena Bertaglia 27”97, 35^ Farina 27”99, 41^ Magdalina Luiza Chiriches 28”33, 51^ Virginia Perotti 29”28 e 63^ Francesca Dazzan 32”80.
Grande risultato della 4 x 400 seconda con Buracco, Leli, El Maazi e Tiso in 3’53”95.
Terza Federica Pregnolato nell’asta con 3,20, quinta Altea Lisa con la stessa misura e decima Agnese Rolandi 2,60.
Quarto posto per Eleonora Gajetti nel martello con 40,19; quinte Noemi Cairo nei 100 hs in 15”35 e Aurora Leli nei 400 in 58”66, ottava Letizia Burocco 58”99, 18^ Valentina Ramondetti 1’03”76, 19^ Chiriches 1’03”85, 20^ Sara Osariemen Trevisan 1’04”48, 21^ Perotti 1’04”72, 25^ Bertaglia 1’05”42, 31^ Ilaria Badoglio 1’09”52 e 32^ Elisa Gamo 1’10”13.
Settima nel triplo Giulia Melardi con 11,03.
Martina Rolandi è 11^ nel disco con 29,82, 14^ Gajetti 23,64 e 13^ nel peso con 7,67.
Negli 800 Trevisan 14^ in 2’31”30 e Fornasari 16^ in 2’33”43; nei 1500 Alice Civallero 15^ in 5’16”73 e Silvia Fornasari 18^ in 5’22”32.
Gaia Guadagnini è 22^ nei 400 hs in 1’12”81.
Appuntamento fra un mese coi Campionati individuali, ultima prova dei Societari.

ALLIEVE PRIME, ALLIEVI SECONDI

Ottimo inizio dei Societari Allievi con la formazione femminile sul gradino più alto del podio con 12.326 punti e quella maschile seconda con 10.541, a settembre si potrà ancora migliorare, specialmente le Allieve che hanno avuto le due 4 x 100 squalificate.
Punti preziosi con Assia El Maazi, oro nei 2000 siepi in 7’10”17, quinta Alice Civallero in 8’03”03, e negli 800 in 2’13”97, sesta Sara Osariemen Trevisan 2’30”53”, 15^ Mariachiara Gallinaro 2’42”93, 17^ Elisa Gamo 2’45”61”.
Grande prestazione di Letizia Tiso sui 400, vinti in 55”81, 19^ Francesca Sabatino 1’08”50”.
Oro anche per Laura Castellani nell’alto con 1,50 e Altea Lisa nell’asta con 3,10, quinta Alice Rolandi 2,50.
Due argenti, la 4 x 400 con Badoglio, El Maazi, Trevisan e Tiso in 4’09”32 e Irene Molineris nel lungo con 5,11, quarta Lorena Smario 4,94, 14^ Chiara Varone 4,18, 15^ Sabatino 4,16, 18^ Cristina Marostica 4,09.
Quarta Gaia Giubilei nel disco con 27,37 e Sara Ferrero nel triplo con 10,57.
Quinto posto per Valentina Ramondetti nei 400 hs in 1’14”86, sesta Letizia Piatti 1’17”54, Silvia Fornasari nei 1500 in 5’18”29, e Arianna Farina nei 100 in 13”12, 15^ Federica Trivigno 13’77”17, 17^ Sara Giordanino 13”83, 19^ Varone 13”87 e 32^ Marostica 15”03.
Settima Molineris nei 100 hs in 15”96, decima Piatti.
Ottava Giubilei nel peso con 8,67 e Fornasari nei 3000 in 12’04”10.
Nei 200, infine, 11^ Farina in 27’67”, 15^ Beatrice Rosina 28”27, 23^ Trivigno 29’45”, 24^ Masiel Tomalino 29”57, 26^ Ilaria Badoglio 29”99.
Negli Allievi in evidenza la 4 x 100 con Nsongan, Focilla, Marc e Lisa, prima in 45”97 e il disco con l’oro di Alessandro Mortara con 39,61 e l’argento di Riccardo Fazio con 39,34.
Mortara è secondo nel peso con 13,05 davanti a Ludovico Malisani con 11,09, settimo Fazio con 10,63.
Argento per Davin Focilla nei 400 hs in 57”49, quarto Alessandro Russo 58”42 davanti a Emanuele Ravello 58”56, settimo Enrico Marc 1’00”05
Bronzo per Federico Lisa nei 200 in 24”01, Francesco Dal Canton nel triplo con 11,78 e Ravello nei 110 hs in 15”34, settimo Edoardo Di Capua 17”05.
Quarto posto per Matteo Canavese nella marcia 5 km in 28’46”39 e Riccardo Chialando nei 100 in 11”82, nono Davide Kisyov 11”93 davanti a Lisa 11”96 ed Eric Ferraris 11”97, 20° Nadir Nsongan 12”22.
Nell’asta Francesco Pugno è quinto a 2,90, stessa posizione per Edoardo Piazza nei 2000 siepi in 7’40”10 e Malisani nel giavellotto con 34,27.
Nei 400 Marc è decimo in 55”20, 17° Fabio Maccarone 56”39; 11° Ricardo Morales Condorpocco nei 1500 in 4’30”11; 15° Di Capua nel lungo con 5,49; 16° Maccarone negli 800 in 2’11”81, 18° Morales Condorpocco 2’15”24, 20° Mattia Bonaglia 2’16”90.

DOPPIAMENTE SECONDI

E’ iniziata sabato la fase di qualificazione ai Societari assoluti con la prima prova, 1521 gli atleti che hanno gareggiato nelle due giornate.
Le nostre formazioni maschile e femminile conquistano il secondo posto con 14.845 e 13.803 punti rispettivamente, leggera flessione per i maschi rispetto allo scorso anno (15.252), ma buon incremento delle femmine (13.281), ottenuti poi con le condizioni proibitive della prima giornata, insomma un buon viatico per le due prove che restano, obbiettivo la finale argento.
Numerosi i podi e i piazzamenti conquistati a livello individuale.
Lorenzo Puliserti sfodera un lancio da 900 punti nel martello con 59,56, ma deve arrendersi a un Marco Lingua mondiale, vince però il peso con 15,15, Pietro Bruna è terzo con 13,47, ripetendo il piazzamento del disco con 39,04, 17° Riccardo Fazio con 26,06.
Nei 3000 siepi Fabio Ponzina è secondo in 9’17”59. Secondo Gabriele Zani nel triplo con 13,98, sesto Francesco Dal Canton con 12,86.
Secondo posto nel lungo per Alessio Borriero con 6,70, sesto Stefano Pasino 6,50, ottavo Luigi Olivero 6,19 e 15° Idris Biancamano con 5,95.
Negli 800 Dario Antonio Orlando è argento in 1’54”52, 53° Fabio Maccarone, 2’15”06, 56° Francesco Nada, 2’15”68.
Nei 100 ottima prestazione di Alessandro Falcetto, secondo in 11”05, ottavo Gianni Millo 11”36, 12° Gabriele Carlo Origlia 11”43, 18° Simone Antonino 11”57, 20° Federico Manzetti 11”58, 23° Gabriele Penna 11”64, 29° Francesco Antonino 11”76, 31° Olivero 11”81, 46° Eric Ferraris 12”03, 50° Federico Lisa 12”07, 61° Lorenzo Tagliapietra 12”37, 65° Nadir Nsongan 12”47, 86° Edoardo Di Capua 12”92, 93° Andrea Fasano 13”41.
Bene le staffette, argento per la 4 x 100 con Borriero, Falcetto, Millo e Parisi con l’ottimo tempo di 42”65, quinto posto per Penna, Manzetti, Chiriches, S. Antonino con un valido 43”50, nono per Squarcio, Origlia, Riu, Olivero in 46”31; bronzo per la 4 x 400 con Leddi, Bagnis, Fedeli e Biancamano con un buon 3’23”84, quinta la formazione con S. Antonino, Chiriches, Manzetti e Orlando in 3’27”83, ottavo posto per Corino, Focilla, Ravello e Russo in 3’32”37.
Molto bene nei 5000 Francesco Carrera, terzo con un ottimo 14’41”50. Pasino è terzo nell’alto a 1,89, 12° Daniele Dalmasso con 1,70; Dalmasso è quarto nell’asta con 3,40.
Quinto posto per Pietro Arese nei 1500 con un valido 3’56”88, 14° Alessandro Gornati in 4’09”82.
Quinto anche Luca Lombardo nei 110 hs in 16”67, 11° Federico Canavese 18”51.
Quinta posizione per Edoardo Gagliardi nella marcia 10 km in 50’15”17, settimo Matteo Canavese 57’58”55.
Quinto infine Falcetto nei 200 in 22”49, 14° Millo 23”09, 23° Origlia 23”49, 38° F. Antonino 24”08, 44° Lisa 24”34, 47° Fabio Squarcio 24”42, 52° Simone Riu 24”56, 54° Luca Lombardo 24”60, 55° Riccardo Chialando 24”62, 73° Tagliapietra 25”51 e 87° Mirza Hadziomerovic 25”99.
Settimo Amedeo Bagnis nei 400 in 50”33, 13° Edoardo Fedeli 51”61, 17° Alessandro Leddi 52”31, 18° Silvestru Chiriches 52”36, 33° Riccardo Corino 54”64, 36° Riu 54”98, 43° Squarcio 55”97, 56° Mattia Bonaglia 57”45, 59° Fabio Freni 57”73 e 60° Maccarone 57”80.
Nei 400 hs decimo Alessandro Russo in 1’01”28, 12° Enrico Marc 1’02”35, 15° Davin Focilla 1’03”72, 19° F. Canavese 1’05”91.
Gabriele Costa nel giavellotto è 16° con 34,08.
Grande risultato di Letizia Tiso nei 400, prima in 56”34, settima Letizia Burocco 59”52, ottava Aurora Leli 59”57, 13^ Giorgia Balzola 1’00”99, 25^ Elena Bertaglia 1’06”01, 29^ Virginia Perotti 1’07”45, 32^ Ilaria Badoglio 1’08”08, 37^ Masiel Tomalino 1’09”90, 38^ Francesca Sabatino 1’09”93, e 39° Mariachiara Gallinaro 1’13”40.
Ottima anche Assia El Maazi negli 800, seconda in 2’12”3, quinta Letizia Burocco 2’17”7, 16^ Sara Osaniemen Trevisan in 5’26”53 , e nei 1500, quarta in 4’42”26”, 29^ Trevisan 5’26”53 e 38^ Giulia Ardusso 6’04”11.
Punti preziosi anche da Martina Stanchi, seconda nei 100 in 12”63, 11^ Giulia Ingrami Bianchini 13”17, 16^ Arianna Farina 13”39, 28^ Federica Trivigno 13”68, 29^ Lorena Smario 13”69, 32^ Chiara Varone 13”82, 60^ Cristina Marostica 14”87, 64^ Giulia Breida 15”21 e terza nei 200 in 25”88, decima Aurora Leli 26”49, 11^ Ingrami Bianchini 26”51, 33^ Farina 28”12, 43^ Bertaglia 28”60, 46^ Tomalino 28”91, 49^ Trivigno 28”96, 50^ Perotti 29”04, 52^ Badoglio 29”11 e 59^ Francesca Dazzan 32”65.
Ottima Noemi Cairo nei 100 hs, terza in 14”92.
Molto valide le staffette, terza la 4 x 400 con Balzola, Burocco, Leli e El Maazi in 3’59”97, decimo posto per Chiriches, Guadagnini, Trevisan e Rosina 4’21”52, quarta la 4 x 100 con Cairo, Ingrami Bianchini, Balzola e Stanchi in 50”08, 12^ la formazione con Ferrero, Smario, Farina e Trivigno 52”67.
Terzo posto nell’alto per Laura Castellani con 1,57 seguita da Elisa Tosetto e Francesca Rovaretti con 1,53.
Quarta nei 3000 siepi Alice Civallero in 12’47”51; sesta Giulia Melardi nel triplo con 10,86 davanti a Sara Ferrero con 10,80.
Nel lungo Irene Molineris è settima con 5,32, 21^ Sabatino con 4,50, 31^ Marostica con 4,05 e 32^ Varone con 3,73.
Settima anche Gaia Guadagnini nei 400 hs in 1’12”97, 14^ Letizia Piatti 1’17”80.
Ottava nel giavellotto Tosetto con 30,24.
Gaia Giubilei è decima nel disco con 26,13 e 14^ nel peso con 7,19, 19^ Cristina Rolandi 6,42.

JUMP EXPERIENCE : TORNA L’EVENTO INNOVATIVO CHE RENDE L’ATLETICA SPETTACOLARE

A distanza di due anni, il 9 settembre torna Jump Experience, il meeting di salto in alto che mira a portare l’atletica leggera in una dimensione di spettacolo e intrattenimento.

Dopo il grande e inaspettato successo della prima edizione, svoltasi nel settembre del 2015 a Chieri, Alberto Franceschi, il giovanissimo presidente del Comitato Organizzatore Jump Experience, ha deciso di riattivare la macchina organizzativa e di proporre nuovamente il format innovativo che tanto piace all’estero ma che è così poco conosciuto in Italia.

Jump Experience è un meeting di salto in alto che mira a coinvolgere pubblico e atleti non solo grazie ad alte prestazioni fisiche, ma soprattutto grazie a un mix vincente di musica, intrattenimento e attività ludico-sportive dedicate ai giovanissimi. Gli atleti, accompagnati da musica, battiti di mani e incitamenti, saranno al centro di una cornice di pubblico entusiasta, che – esclusivamente in questa occasione – avrà la grande opportunità di assistere alla spettacolare competizione proprio ai piedi della pedana del salto in alto, a pochi metri dai propri beniamini.

Un appuntamento imperdibile dunque per gli amanti di questa disciplina, che grazie anche alle grandi prestazioni di atleti come il neo campione del mondo indoor, Gianmarco Tamberi e del talento torinese Marco Fassinotti, è sempre più seguita nel nostro paese, attirando attenzione di pubblico e interesse mediatico.

La scorsa edizione, andata in scena sul campo di atletica chierese, ha visto saltare in pedana atleti dal curriculum sportivo di grande rilievo: Giulio Ciotti, pluricampione italiano e finalista mondiale con un personale di 2.31, Andrea Lemmi, che vanta un record personale di 2,26m e la partecipazione ai campionati europei indoor 2015, nonché il campione del mondo giovanile, Stefano Sottile. Tanto l’interesse che questa manifestazione ha già suscitato tra gli atleti italiani e stranieri, facendo prevedere una grande partecipazione di sportivi di alto livello. Al momento fervono i lavori e l’organizzazione, ma gli invitati non sono attualmente ufficiali e le iscrizioni non ancora aperte. Completamente a titolo volontario, i giovani organizzatori hanno già raggiunto 9 paesi e 3 continenti con la promozione di Jump Experience, arrivando fino a Rio, dove – durante i Giochi Olimpici – Alberto Franceschi ha avuto modo di operare come volontario. Ma le ottime e lodevoli intenzioni non bastano: la ricerca di sponsor e finanziamenti continua, e, a breve, partirà una raccolta fondi attraverso una piattaforma online di crowdfunding.

Un evento che porta una ventata di freschezza nel mondo dell’atletica, un evento che vuole essere capofila italiano di innovazione e alte prestazioni. D’altronde non poteva che essere così, poiché Jump Experience nasce da un’idea di un giovane studente universitario, Alberto Franceschi, coadiuvato dal fratello Roberto e da un piccolo gruppo di amici, nonché atleti, torinesi. Quest’anno la manifestazione sarà in collaborazione con la S.A.F. Atletica Piemonte, società sportiva particolarmente attiva e conosciuta a livello internazionale per le prestazioni dei propri atleti e il Gruppo Sportivi Chivassesi, padroni di casa al campo Comunale che ospiterà la manifestazione.

La giornata del 9 settembre sarà scandita da tanti momenti, iniziando con un workshop rivolto ad un pubblico di professionisti nel settore sportivo, per poi cominciare il pomeriggio all’insegna del Play Athletics, un momento durante il quale tutti i giovanissimi atleti e i curiosi potranno cimentarsi insieme ai grandi campioni in attività motorie mirate alla promozione dell’attività fisica in giovane età. Le gare di salto in alto saranno poi aperte dalla competizione giovanile, a seguire una divertente gara a squadre, per poi arrivare al momento clou della giornata, ovvero la competizione maschile con i grandi campioni del salto in alto a livello professionale. Il programma ufficiale è ancora in fase di sviluppo.

L’ingresso sarà aperto a tutti e gratuito.

Per info: jumpexperience.weebly.com – jumpexperience@gmail.com

STAFFETTE SHOW A MONDOVI’

Grande prova delle nostre staffette impegnate a Mondovì nel Campionato regionale assoluto e di categoria.
Nella 4 x 100 femminile, quarto posto assoluto e titolo Juniores per Chiriches, Burocco, Leli e Stanchi con l’ottimo tempo di 50”85; ottave e seconde Allieve Ferrero, Smario, Farina e Molineris in 51”55; none Balzola, Ingrami Bianchini, Perotti e Bertaglia in 52”63, 11. e quinte Allieve Ramondetti, Piatti, Giordanino e Badoglio in 53”00.
Le Junior si ripetono nella 4 x 400, titolo di categoria e bronzo assoluto con Guadagnini al posto di Stanchi in 4’10”49 davanti a Balzola, Perotti, Rosina e Ramondetti 4’18”39, Molineris, Trevisan, Civallero e El Maazi, argento Allieve in 4’19”26 e al settimo posto, quarte Allieve, Sabatino, Tomalino, Piatti e Badoglio 4’35”68.
Titolo di categoria e bronzo assoluto per le Allieve della 4 x 1500 con Trevisan, Ardusso, Bersia e Civallero in 23’45”79.
Nella 4 x 100 maschile Borriero, Millo, Antonino e Falcetto sono secondi per soli 8 centesimi con l’ottimo tempo di 42”85 davanti a Penna, Manzetti, Chiriches e Parisi con 43”42 e gli Allievi Ravello, Focila, Russo e Lisa, che vincono il titolo di categoria in 45”38; nono posto per Freni, Squarcio, Riu, Olivero, secondi Junior, in 46”54, seguiti da Orlando, Marc, Ferraris e Nsongan in 47”11, 14i gli Allievi Corino, Dal Canton, Bonaglia e Maccarone in 48”06.
Nella 4 x 400 argento assoluto e titolo Juniores per Leddi, Bagnis, Fedeli e Biancamano in 3’26”30, quinti e argento Allievi Marc, Focilla, Lisa e Russo in 3’36”51, ottavi e quarti Allievi Bonaglia, Manzetti, Corino e Maccarone in 3’40”33.
Galleria Fotografica

Mag 22

ANCORA SECONDI NEGLI ASSOLUTI

Seconda prova dei Societari assoluti interregionale con Liguria e Valle d’Aosta al Nebiolo, con 1200 atleti impegnati nelle due giornate.
Confermati i secondi posti maschile e femminile della prima prova, ma con incremento di 2.000 punti, 16.970 e 15.601 rispettivamente.
Nella formazione maschile spiccano Lorenzo Puliserti, oro nel peso con 14,02, Pietro Bruna quarto con 13,14 e argento nel martello dietro il solito Marco Lingua con 58,32; Matteo Cristoforo Capello primo nell’asta a 5 metri, quinto Daniele Dalmasso 3,40 e decimo Francesco Pugno 3,10; Pietro Arese nei 3000 siepi vinti con un ottimo 9’13”89 davanti a Flavio Ponzina in 9’31’04” e la 4 x 400 con Penna, Chiriches, Manzetti e Carena oro in 3’23”78.
Due secondi posti per Gabriele Zani, nel lungo con 6,86, 15° Luigi Olivero 6,02, e nel triplo con 14,30, ottavo Francesco Dal Canton 12,35.
Secondi anche Bruna nel disco con 40,10, 15° Luca Dardano 27,03; Dario Antonio Orlando negli 800 in 1’54”66, 45° Fabio Maccarone 2’12”44 e Stefano Carena nei 400 hs in 54”18, 14° Federico Canavese 1’06”70.
Terza la 4 x 100 con Origlia, Manzetti, Chiriches e F. Antonino in 44”57.
Alessandro Falcetto è quarto nei 100 in 10”90, 15° Gianni Millo 11”13, 17° Gabriele Carlo Origlia 11”20, 18° Alessio Borriero 11”21, 20° Federico Manzetti 11”28, 25° Simone Antonino 11”38, 31° Francesco Antonino 11″51, 48° Federico Lisa 11”94 e 58° Eric Ferraris 12”20.
Quinti posti di Arese nei 5000 in 15’12”36 e Luca Lombardo nei 110 hs in 16”42; sesto Edoardo Gagliardi nei 10 km di marcia in 51’36”54; settimo Alessandro Gornati nei 1500 in 4’04”99, 46° Gabriele Palazzo 4’39”85; ottavo Stefano Pasino nell’alto con 1,85.
Nei 400 Amedeo Bagnis è nono in 50”02, 18° Edoardo fedeli 51”19, 19° Silvestru Chiriches 51”54, 25° Orlando 51”95, 33° Simone Riu 53”65, 45° Riccardo Corino 54”88, 54° Dalmasso 55”70, 67° Maccarone 57”07 e 74° Fabio Squarcio 57”76.
Nei 200 Falcetto è 12° in 22”72, 26° Origlia 23”38, 37° Gabriele Penna 23”71, 38° F. Antonino 23”73, 46° Lisa 23”90, 49° Ferraris 24”05, 51° Fabio Freni 24”14, 56° Riu 24”34, 80° Mirza Hadziomerovic 26”11 e 90° Massimo Giandinoto 29”83.
Un solo oro nel settore femminile con Laura Castellani nell’alto a 1,63, settima Francesca Rovaretti 1,49, ma punti pesanti da Leila Fanta Kone, seconda nel lungo con 5,69, 23^ Lorena Smario 4,77, 27^ Cristina Marostica 4,58 e 32^ Francesca Sabatino 4,33; Martina Stanchi seconda nei 100 in 12”35, 14^ Arianna Farina 13”19, 15^ Giulia Ingrami Bianchini 13”21, 31^ Smario 13”47 e 45^ Federica Trivigno 13”71; Stanchi è poi quinta nei 200 in 25”80, 13^ Ingrami Bianchini 26”50, 31^ Elena Bertaglia 27”97, 35^ Farina 27”99, 41^ Magdalina Luiza Chiriches 28”33, 51^ Virginia Perotti 29”28 e 63^ Francesca Dazzan 32”80.
Grande risultato della 4 x 400 seconda con Buracco, Leli, El Maazi e Tiso in 3’53”95.
Terza Federica Pregnolato nell’asta con 3,20, quinta Altea Lisa con la stessa misura e decima Agnese Rolandi 2,60.
Quarto posto per Eleonora Gajetti nel martello con 40,19; quinte Noemi Cairo nei 100 hs in 15”35 e Aurora Leli nei 400 in 58”66, ottava Letizia Burocco 58”99, 18^ Valentina Ramondetti 1’03”76, 19^ Chiriches 1’03”85, 20^ Sara Osariemen Trevisan 1’04”48, 21^ Perotti 1’04”72, 25^ Bertaglia 1’05”42, 31^ Ilaria Badoglio 1’09”52 e 32^ Elisa Gamo 1’10”13.
Settima nel triplo Giulia Melardi con 11,03.
Martina Rolandi è 11^ nel disco con 29,82, 14^ Gajetti 23,64 e 13^ nel peso con 7,67.
Negli 800 Trevisan 14^ in 2’31”30 e Fornasari 16^ in 2’33”43; nei 1500 Alice Civallero 15^ in 5’16”73 e Silvia Fornasari 18^ in 5’22”32.
Gaia Guadagnini è 22^ nei 400 hs in 1’12”81.
Appuntamento fra un mese coi Campionati individuali, ultima prova dei Societari.

Mag 15

ALLIEVE PRIME, ALLIEVI SECONDI

Ottimo inizio dei Societari Allievi con la formazione femminile sul gradino più alto del podio con 12.326 punti e quella maschile seconda con 10.541, a settembre si potrà ancora migliorare, specialmente le Allieve che hanno avuto le due 4 x 100 squalificate.
Punti preziosi con Assia El Maazi, oro nei 2000 siepi in 7’10”17, quinta Alice Civallero in 8’03”03, e negli 800 in 2’13”97, sesta Sara Osariemen Trevisan 2’30”53”, 15^ Mariachiara Gallinaro 2’42”93, 17^ Elisa Gamo 2’45”61”.
Grande prestazione di Letizia Tiso sui 400, vinti in 55”81, 19^ Francesca Sabatino 1’08”50”.
Oro anche per Laura Castellani nell’alto con 1,50 e Altea Lisa nell’asta con 3,10, quinta Alice Rolandi 2,50.
Due argenti, la 4 x 400 con Badoglio, El Maazi, Trevisan e Tiso in 4’09”32 e Irene Molineris nel lungo con 5,11, quarta Lorena Smario 4,94, 14^ Chiara Varone 4,18, 15^ Sabatino 4,16, 18^ Cristina Marostica 4,09.
Quarta Gaia Giubilei nel disco con 27,37 e Sara Ferrero nel triplo con 10,57.
Quinto posto per Valentina Ramondetti nei 400 hs in 1’14”86, sesta Letizia Piatti 1’17”54, Silvia Fornasari nei 1500 in 5’18”29, e Arianna Farina nei 100 in 13”12, 15^ Federica Trivigno 13’77”17, 17^ Sara Giordanino 13”83, 19^ Varone 13”87 e 32^ Marostica 15”03.
Settima Molineris nei 100 hs in 15”96, decima Piatti.
Ottava Giubilei nel peso con 8,67 e Fornasari nei 3000 in 12’04”10.
Nei 200, infine, 11^ Farina in 27’67”, 15^ Beatrice Rosina 28”27, 23^ Trivigno 29’45”, 24^ Masiel Tomalino 29”57, 26^ Ilaria Badoglio 29”99.
Negli Allievi in evidenza la 4 x 100 con Nsongan, Focilla, Marc e Lisa, prima in 45”97 e il disco con l’oro di Alessandro Mortara con 39,61 e l’argento di Riccardo Fazio con 39,34.
Mortara è secondo nel peso con 13,05 davanti a Ludovico Malisani con 11,09, settimo Fazio con 10,63.
Argento per Davin Focilla nei 400 hs in 57”49, quarto Alessandro Russo 58”42 davanti a Emanuele Ravello 58”56, settimo Enrico Marc 1’00”05
Bronzo per Federico Lisa nei 200 in 24”01, Francesco Dal Canton nel triplo con 11,78 e Ravello nei 110 hs in 15”34, settimo Edoardo Di Capua 17”05.
Quarto posto per Matteo Canavese nella marcia 5 km in 28’46”39 e Riccardo Chialando nei 100 in 11”82, nono Davide Kisyov 11”93 davanti a Lisa 11”96 ed Eric Ferraris 11”97, 20° Nadir Nsongan 12”22.
Nell’asta Francesco Pugno è quinto a 2,90, stessa posizione per Edoardo Piazza nei 2000 siepi in 7’40”10 e Malisani nel giavellotto con 34,27.
Nei 400 Marc è decimo in 55”20, 17° Fabio Maccarone 56”39; 11° Ricardo Morales Condorpocco nei 1500 in 4’30”11; 15° Di Capua nel lungo con 5,49; 16° Maccarone negli 800 in 2’11”81, 18° Morales Condorpocco 2’15”24, 20° Mattia Bonaglia 2’16”90.

Mag 08

DOPPIAMENTE SECONDI

E’ iniziata sabato la fase di qualificazione ai Societari assoluti con la prima prova, 1521 gli atleti che hanno gareggiato nelle due giornate.
Le nostre formazioni maschile e femminile conquistano il secondo posto con 14.845 e 13.803 punti rispettivamente, leggera flessione per i maschi rispetto allo scorso anno (15.252), ma buon incremento delle femmine (13.281), ottenuti poi con le condizioni proibitive della prima giornata, insomma un buon viatico per le due prove che restano, obbiettivo la finale argento.
Numerosi i podi e i piazzamenti conquistati a livello individuale.
Lorenzo Puliserti sfodera un lancio da 900 punti nel martello con 59,56, ma deve arrendersi a un Marco Lingua mondiale, vince però il peso con 15,15, Pietro Bruna è terzo con 13,47, ripetendo il piazzamento del disco con 39,04, 17° Riccardo Fazio con 26,06.
Nei 3000 siepi Fabio Ponzina è secondo in 9’17”59. Secondo Gabriele Zani nel triplo con 13,98, sesto Francesco Dal Canton con 12,86.
Secondo posto nel lungo per Alessio Borriero con 6,70, sesto Stefano Pasino 6,50, ottavo Luigi Olivero 6,19 e 15° Idris Biancamano con 5,95.
Negli 800 Dario Antonio Orlando è argento in 1’54”52, 53° Fabio Maccarone, 2’15”06, 56° Francesco Nada, 2’15”68.
Nei 100 ottima prestazione di Alessandro Falcetto, secondo in 11”05, ottavo Gianni Millo 11”36, 12° Gabriele Carlo Origlia 11”43, 18° Simone Antonino 11”57, 20° Federico Manzetti 11”58, 23° Gabriele Penna 11”64, 29° Francesco Antonino 11”76, 31° Olivero 11”81, 46° Eric Ferraris 12”03, 50° Federico Lisa 12”07, 61° Lorenzo Tagliapietra 12”37, 65° Nadir Nsongan 12”47, 86° Edoardo Di Capua 12”92, 93° Andrea Fasano 13”41.
Bene le staffette, argento per la 4 x 100 con Borriero, Falcetto, Millo e Parisi con l’ottimo tempo di 42”65, quinto posto per Penna, Manzetti, Chiriches, S. Antonino con un valido 43”50, nono per Squarcio, Origlia, Riu, Olivero in 46”31; bronzo per la 4 x 400 con Leddi, Bagnis, Fedeli e Biancamano con un buon 3’23”84, quinta la formazione con S. Antonino, Chiriches, Manzetti e Orlando in 3’27”83, ottavo posto per Corino, Focilla, Ravello e Russo in 3’32”37.
Molto bene nei 5000 Francesco Carrera, terzo con un ottimo 14’41”50. Pasino è terzo nell’alto a 1,89, 12° Daniele Dalmasso con 1,70; Dalmasso è quarto nell’asta con 3,40.
Quinto posto per Pietro Arese nei 1500 con un valido 3’56”88, 14° Alessandro Gornati in 4’09”82.
Quinto anche Luca Lombardo nei 110 hs in 16”67, 11° Federico Canavese 18”51.
Quinta posizione per Edoardo Gagliardi nella marcia 10 km in 50’15”17, settimo Matteo Canavese 57’58”55.
Quinto infine Falcetto nei 200 in 22”49, 14° Millo 23”09, 23° Origlia 23”49, 38° F. Antonino 24”08, 44° Lisa 24”34, 47° Fabio Squarcio 24”42, 52° Simone Riu 24”56, 54° Luca Lombardo 24”60, 55° Riccardo Chialando 24”62, 73° Tagliapietra 25”51 e 87° Mirza Hadziomerovic 25”99.
Settimo Amedeo Bagnis nei 400 in 50”33, 13° Edoardo Fedeli 51”61, 17° Alessandro Leddi 52”31, 18° Silvestru Chiriches 52”36, 33° Riccardo Corino 54”64, 36° Riu 54”98, 43° Squarcio 55”97, 56° Mattia Bonaglia 57”45, 59° Fabio Freni 57”73 e 60° Maccarone 57”80.
Nei 400 hs decimo Alessandro Russo in 1’01”28, 12° Enrico Marc 1’02”35, 15° Davin Focilla 1’03”72, 19° F. Canavese 1’05”91.
Gabriele Costa nel giavellotto è 16° con 34,08.
Grande risultato di Letizia Tiso nei 400, prima in 56”34, settima Letizia Burocco 59”52, ottava Aurora Leli 59”57, 13^ Giorgia Balzola 1’00”99, 25^ Elena Bertaglia 1’06”01, 29^ Virginia Perotti 1’07”45, 32^ Ilaria Badoglio 1’08”08, 37^ Masiel Tomalino 1’09”90, 38^ Francesca Sabatino 1’09”93, e 39° Mariachiara Gallinaro 1’13”40.
Ottima anche Assia El Maazi negli 800, seconda in 2’12”3, quinta Letizia Burocco 2’17”7, 16^ Sara Osaniemen Trevisan in 5’26”53 , e nei 1500, quarta in 4’42”26”, 29^ Trevisan 5’26”53 e 38^ Giulia Ardusso 6’04”11.
Punti preziosi anche da Martina Stanchi, seconda nei 100 in 12”63, 11^ Giulia Ingrami Bianchini 13”17, 16^ Arianna Farina 13”39, 28^ Federica Trivigno 13”68, 29^ Lorena Smario 13”69, 32^ Chiara Varone 13”82, 60^ Cristina Marostica 14”87, 64^ Giulia Breida 15”21 e terza nei 200 in 25”88, decima Aurora Leli 26”49, 11^ Ingrami Bianchini 26”51, 33^ Farina 28”12, 43^ Bertaglia 28”60, 46^ Tomalino 28”91, 49^ Trivigno 28”96, 50^ Perotti 29”04, 52^ Badoglio 29”11 e 59^ Francesca Dazzan 32”65.
Ottima Noemi Cairo nei 100 hs, terza in 14”92.
Molto valide le staffette, terza la 4 x 400 con Balzola, Burocco, Leli e El Maazi in 3’59”97, decimo posto per Chiriches, Guadagnini, Trevisan e Rosina 4’21”52, quarta la 4 x 100 con Cairo, Ingrami Bianchini, Balzola e Stanchi in 50”08, 12^ la formazione con Ferrero, Smario, Farina e Trivigno 52”67.
Terzo posto nell’alto per Laura Castellani con 1,57 seguita da Elisa Tosetto e Francesca Rovaretti con 1,53.
Quarta nei 3000 siepi Alice Civallero in 12’47”51; sesta Giulia Melardi nel triplo con 10,86 davanti a Sara Ferrero con 10,80.
Nel lungo Irene Molineris è settima con 5,32, 21^ Sabatino con 4,50, 31^ Marostica con 4,05 e 32^ Varone con 3,73.
Settima anche Gaia Guadagnini nei 400 hs in 1’12”97, 14^ Letizia Piatti 1’17”80.
Ottava nel giavellotto Tosetto con 30,24.
Gaia Giubilei è decima nel disco con 26,13 e 14^ nel peso con 7,19, 19^ Cristina Rolandi 6,42.

Mag 05

JUMP EXPERIENCE : TORNA L’EVENTO INNOVATIVO CHE RENDE L’ATLETICA SPETTACOLARE

A distanza di due anni, il 9 settembre torna Jump Experience, il meeting di salto in alto che mira a portare l’atletica leggera in una dimensione di spettacolo e intrattenimento.

Dopo il grande e inaspettato successo della prima edizione, svoltasi nel settembre del 2015 a Chieri, Alberto Franceschi, il giovanissimo presidente del Comitato Organizzatore Jump Experience, ha deciso di riattivare la macchina organizzativa e di proporre nuovamente il format innovativo che tanto piace all’estero ma che è così poco conosciuto in Italia.

Jump Experience è un meeting di salto in alto che mira a coinvolgere pubblico e atleti non solo grazie ad alte prestazioni fisiche, ma soprattutto grazie a un mix vincente di musica, intrattenimento e attività ludico-sportive dedicate ai giovanissimi. Gli atleti, accompagnati da musica, battiti di mani e incitamenti, saranno al centro di una cornice di pubblico entusiasta, che – esclusivamente in questa occasione – avrà la grande opportunità di assistere alla spettacolare competizione proprio ai piedi della pedana del salto in alto, a pochi metri dai propri beniamini.

Un appuntamento imperdibile dunque per gli amanti di questa disciplina, che grazie anche alle grandi prestazioni di atleti come il neo campione del mondo indoor, Gianmarco Tamberi e del talento torinese Marco Fassinotti, è sempre più seguita nel nostro paese, attirando attenzione di pubblico e interesse mediatico.

La scorsa edizione, andata in scena sul campo di atletica chierese, ha visto saltare in pedana atleti dal curriculum sportivo di grande rilievo: Giulio Ciotti, pluricampione italiano e finalista mondiale con un personale di 2.31, Andrea Lemmi, che vanta un record personale di 2,26m e la partecipazione ai campionati europei indoor 2015, nonché il campione del mondo giovanile, Stefano Sottile. Tanto l’interesse che questa manifestazione ha già suscitato tra gli atleti italiani e stranieri, facendo prevedere una grande partecipazione di sportivi di alto livello. Al momento fervono i lavori e l’organizzazione, ma gli invitati non sono attualmente ufficiali e le iscrizioni non ancora aperte. Completamente a titolo volontario, i giovani organizzatori hanno già raggiunto 9 paesi e 3 continenti con la promozione di Jump Experience, arrivando fino a Rio, dove – durante i Giochi Olimpici – Alberto Franceschi ha avuto modo di operare come volontario. Ma le ottime e lodevoli intenzioni non bastano: la ricerca di sponsor e finanziamenti continua, e, a breve, partirà una raccolta fondi attraverso una piattaforma online di crowdfunding.

Un evento che porta una ventata di freschezza nel mondo dell’atletica, un evento che vuole essere capofila italiano di innovazione e alte prestazioni. D’altronde non poteva che essere così, poiché Jump Experience nasce da un’idea di un giovane studente universitario, Alberto Franceschi, coadiuvato dal fratello Roberto e da un piccolo gruppo di amici, nonché atleti, torinesi. Quest’anno la manifestazione sarà in collaborazione con la S.A.F. Atletica Piemonte, società sportiva particolarmente attiva e conosciuta a livello internazionale per le prestazioni dei propri atleti e il Gruppo Sportivi Chivassesi, padroni di casa al campo Comunale che ospiterà la manifestazione.

La giornata del 9 settembre sarà scandita da tanti momenti, iniziando con un workshop rivolto ad un pubblico di professionisti nel settore sportivo, per poi cominciare il pomeriggio all’insegna del Play Athletics, un momento durante il quale tutti i giovanissimi atleti e i curiosi potranno cimentarsi insieme ai grandi campioni in attività motorie mirate alla promozione dell’attività fisica in giovane età. Le gare di salto in alto saranno poi aperte dalla competizione giovanile, a seguire una divertente gara a squadre, per poi arrivare al momento clou della giornata, ovvero la competizione maschile con i grandi campioni del salto in alto a livello professionale. Il programma ufficiale è ancora in fase di sviluppo.

L’ingresso sarà aperto a tutti e gratuito.

Per info: jumpexperience.weebly.com – jumpexperience@gmail.com

Mag 02

STAFFETTE SHOW A MONDOVI’

Grande prova delle nostre staffette impegnate a Mondovì nel Campionato regionale assoluto e di categoria.
Nella 4 x 100 femminile, quarto posto assoluto e titolo Juniores per Chiriches, Burocco, Leli e Stanchi con l’ottimo tempo di 50”85; ottave e seconde Allieve Ferrero, Smario, Farina e Molineris in 51”55; none Balzola, Ingrami Bianchini, Perotti e Bertaglia in 52”63, 11. e quinte Allieve Ramondetti, Piatti, Giordanino e Badoglio in 53”00.
Le Junior si ripetono nella 4 x 400, titolo di categoria e bronzo assoluto con Guadagnini al posto di Stanchi in 4’10”49 davanti a Balzola, Perotti, Rosina e Ramondetti 4’18”39, Molineris, Trevisan, Civallero e El Maazi, argento Allieve in 4’19”26 e al settimo posto, quarte Allieve, Sabatino, Tomalino, Piatti e Badoglio 4’35”68.
Titolo di categoria e bronzo assoluto per le Allieve della 4 x 1500 con Trevisan, Ardusso, Bersia e Civallero in 23’45”79.
Nella 4 x 100 maschile Borriero, Millo, Antonino e Falcetto sono secondi per soli 8 centesimi con l’ottimo tempo di 42”85 davanti a Penna, Manzetti, Chiriches e Parisi con 43”42 e gli Allievi Ravello, Focila, Russo e Lisa, che vincono il titolo di categoria in 45”38; nono posto per Freni, Squarcio, Riu, Olivero, secondi Junior, in 46”54, seguiti da Orlando, Marc, Ferraris e Nsongan in 47”11, 14i gli Allievi Corino, Dal Canton, Bonaglia e Maccarone in 48”06.
Nella 4 x 400 argento assoluto e titolo Juniores per Leddi, Bagnis, Fedeli e Biancamano in 3’26”30, quinti e argento Allievi Marc, Focilla, Lisa e Russo in 3’36”51, ottavi e quarti Allievi Bonaglia, Manzetti, Corino e Maccarone in 3’40”33.
Galleria Fotografica

Apr 27

FAZIO SUPER A NOVARA

Il 25 primo appuntamento col Gran Premio Lanci a Novara nel disco Allievi vince Riccardo Fazio con 39,30.
Nel martello ottimo terzo posto per Eleonora Gajetti con 39,21. Nel disco ottava Martina Rolandi con 28,66.
Nella riunione del 23, sempre a Novara, da segnalare il secondo posto nell’alto con 1,57 di Francesca Rovaletti e nei 150 in 17”44 di Gabriele Carlo Origlia

Apr 27

SMARIO, BAGNIS E LANZONE A VILLANOVA

Tradizionale meeting di primavera il 25 aprile a Villanova d’Asti con 531 presenze gara.
Ottima prova di Lorena Smario che vince il lungo con 5.15
Secondo posto per Fabio Lanzone nei 3000 in 9’34”95 e per Amedeo Bagnis nei 400 in 50”65 davanti a Edoardo Fedeli in 52”01, ottavo Riccardo Corino 55”51, decimo Fabio Freni 56”18, 13° Fabio Squarcio 56”69, 15° Mattia Bonaglia 57’24”.
Stefano Pasino è quinto nel lungo con 6,28, Francesco Antonino nono nei 100 in 11”50 e 13° nei 200 in 23”82.
Nei 100 femminili ottava Arianna Farina in 13”26, negli 800 sesta Sara Osariemen Trevisan in 2’39”06.

Apr 27

MORTARA CAMPIONE DECATHLON ALLIEVI

Sabato e domenica a Santhià appuntamento con le Prove Multiple.
Grande prova di Alessandro Mortara che conquista il titolo del Decathlon Allievi con 5.811 punti, ottimi 110 hs – 15”23, bene 100 – 11”82, peso 12,63 e lungo 6,18, discreti alto 1,76 e 400 – 55”29, poi disco 34,71, giavellotto 43,18, asta 3,50 e 1500 – 4’52”55. Buon quinto posto per Enrico Marc con 4.664, i migliori risultati nei 110 hs 11”71, nel peso 11,89 e nei 1500 – 4’52”55. Settimo Francesco Tesio con 4.599, 110 hs in 15”96, 12° Edoardo Di Capua 3.859, 110 hs in 17”46.
Nel Decathlon Assoluto argento per Daniele Dalmasso con 5.038, da citare 100 in 12”08, lungo 6,20, 400 in 56”09, alto 1,70 e 110 hs 18”09. Bronzo per Gabriele Penna con 4.812, 100 in 11”75, 400 in 52”59 e 1500 in 4’52”76.
Nell’Eptathlon Allieve ottimo secondo posto per Irene Molineris con 4.072 punti, in evidenza 100 hs 16”31 e 200 in 27”43, poi alto 1,49, 800 in 2’38”09, Lungo 5,13, peso 10,30 e giavellotto 24,37.
Elisa Tosetto è 11^ con 3.364, 200 in 29”94 e lungo 4,72, seguita da Valentina Ramondetti con 3.311, 200 in 28”49, 800 in 2’45”28 e 100 hs in 17”89. Al 18° posto Gaia Giubilei con 2.689 , 800 in 2’46”95.

Apr 27

PONZINA E EL MAAZI CAMPIONI A CUNEO

Sabato 22 a Cuneo primi titoli regionali su pista, due titoli e un bronzo per i nostri colori.
Nei 10.000, 70 concorrenti, Flavio Ponzina vince nettamente in 31’39”23 con quasi 7” su Dario De Caro del Cus Torino.
Nei 20’ Allieve Assia El Maazi si conferma la migliore con 5.289 metri, ottava Alice Civallero con 4.598.
Nei 30’ Allievi bronzo per Marco Tagliente con 8.377.

Apr 01

FORZA JACOPO!!!

Post precedenti «